I giovani latini impazziscono per le bici elettriche

A Zurigo, gli scooter elettrici sono in piena espansione - soprattutto tra i latini sulla Langstrasse. L'interesse per gli scooter silenziosi è aumentato anche in tutta la Svizzera.

Arrivano tutti tranquillamente sulle loro biciclette elettriche. Circa 30 latini sono attesi al Bäckeranlage. Sta per essere girato un video con i rapper dominicani, in cui saranno presenti anche le loro bici elettriche. C'è un mix di lingue, svizzero tedesco e spagnolo, hip-hop che risuona dagli altoparlanti. "La e-bike è ideale per la città e anche ecologica", Victor (28 anni) risponde alla domanda sul perché è così entusiasta di questo mezzo di trasporto. È stato il primo dell'equipaggio ad avere una e-bike. Nel frattempo, le due ruote sono in piena espansione in tutta la città.

Harvey Noriega e Gianni Sentina di eMove Motors sono particolarmente contenti che gli e-motori siano così popolari. Dicono di essere gli unici rivenditori della città. Gli affari vanno bene: "Circa il 60% delle nostre vendite sono ora rappresentate dalle e-bike", dice Noriega. Vengono persino da altri cantoni per mettere le mani su una delle nostre e-bike importate direttamente dalla Cina". Non solo i giovani, tutte le fasce d'età sono interessate".

Può essere cavalcato senza casco

Le cifre di vendita potrebbero beneficiare degli ultimi regolamenti dell'Ufficio federale delle strade (Astra), entrati in vigore ben due anni e mezzo fa. Da allora, le e-bike fino a 500 watt appartengono alla categoria delle "biciclette leggere a motore" e possono viaggiare a velocità fino a 20 km/h senza pedalata assistita, e anche fino a 25 km/h con pedalata assistita. Le suddette e-bike appartengono ora a questa categoria e possono essere guidate senza casco e senza test. "All'epoca, il Consiglio federale ha deciso di semplificare le regole precedenti. Non volevano ostacolare lo sviluppo fondamentalmente positivo delle e-bike", spiega il portavoce di Astra Thomas Rohrbach.

"È molto divertente"

La crew latina, che si fa chiamare anche Loco Gang, è la migliore pubblicità per l'E-Töff perché ci sono molti membri in città. La maggior parte del gruppo è originaria della Repubblica Dominicana, proviene dai distretti 3, 4 e 5 e ama ascoltare l'hip-hop. Così fa Alex "El Mecánico", che è impiegato alla eMove Motors. "È molto divertente fare dei giri insieme con le e-bike e armeggiare con esse".

L'interesse per le due ruote elettriche è aumentato solo di recente in tutta la Svizzera, dice Bernhard Schneider di NewRide, un'associazione che sostiene l'introduzione sul mercato delle due ruote elettriche: "Questo ci sorprende, ci saremmo aspettati una svolta prima e più veloce. Ma a quanto pare ci vuole più tempo per gli interessati a decidere di comprare uno scooter elettrico che per gli e-velo. "Questo probabilmente ha anche a che fare con il fatto che sono più costosi in media". Per una e-bike, gli interessati devono fare i conti con un prezzo che parte da 2.000 franchi.

Holger Karter di E-Mofas a Volketswil, che sostiene di essere il più grande importatore del settore, dice: "Vendiamo almeno un container pieno di questi veicoli al mese". Sono circa 25 E-Moda. Anche l'affitto è un grande business: "La ragione di questo è probabilmente il forte aumento del numero di ritiri di biglietti quest'anno", dice Karter. La maggior parte di loro sono autorizzati a mantenere la loro licenza di categoria M dopo che il biglietto è stato ritirato e quindi continuano a guidare gli e-motori.

Daniel Bachofner, project manager di Pro-Velo, non vuole commentare la sicurezza degli e-scooter. "Da un punto di vista ecologico, tuttavia, è indiscutibilmente meglio andare in giro su un efficiente e-scooter che su una moto con un motore a combustione", dice.

da kv/tab

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo e-mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *.